TCS News Home Page TCS News su Facebook Segui TCS News su Twitter Scarica la Nostra App
Santa Maria degli Angeli, la voce della Curia

Santa Maria degli Angeli, la voce della Curia

Nota del vicario generale

Riceviamo e pubblichiamo

In merito alla vicenda relativa alla destinazione d'uso della chiesa S. Maria degli Angeli in Caltanissetta, la Curia Vescovile precisa quanto segue. Come tutti sanno, nel 1866 lo Stato Italiano soppresse gli Ordini Religiosi e l’anno successivo, con apposita Legge, stabilì di acquisire i beni ecclesiastici ad essi appartenenti trasferendoli al Demanio dello Stato. Tra questi beni rientra anche la chiesa Santa Maria degli Angeli di Caltanissetta e l’annesso convento che, pertanto, risultano appartenere allo Stato Italiano e non alla Diocesi di Caltanissetta. In data 20 maggio 2008, essendo venuto a conoscenza della volontà di procedere al restauro della chiesa e dell'annesso convento, il Vescovo della Diocesi nissena, Mons. Mario Russotto, scriveva una articolata lettera all’allora Presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo e all’Agenzia del Demanio Ufficio di Palermo, affermando l’interesse della Diocesi di Caltanissetta alla...

Aragona, l'ultimo saluto a Carmelo e Laura

Aragona, l'ultimo saluto a Carmelo e Laura

Il testo dell'omelia di monsignor Vutera e il messaggio dell'arcivescovo Montenegro

Cronaca Massiccia partecipazione ai funerali di Carmelo e Laura. Nella foto la folla in una vicina alla chiesa, dove è stato installato un maxischermo). Notevole commozione per i bambini di Aragona che hanno perso la vita sabato alle "Maccalube", dopo una violenta emissione di fango argilloso. Entrambi si trovavano in compagnia del padre, in una giornata che doveva essere festosa e che, invece, si è trasformata in tragedia. Ecco il testo integrale dell'omelia pronunciata, nella chiesa "Madonna di Pompei", da monsignor Melchiorre Vutera  e il messaggio dell'arcivescovo di Agrigento, monsignor Francesco Montenegro. «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza». Il Vangelo ascoltato ha fatto riecheggiare alcune parole della preghiera di Gesù; in essa, il Maestro si rivolge al...

San Michele tra due ali di folla

San Michele tra due ali di folla Video

Fedeli fra grazie chieste e ricevute

Cronaca

San Michele tra due ali imponenti di folla, nella consueta processione del 29 settembre, una data storica per la città che superò la peste. Una data indelebile per i fedeli, che ogni anno seguono con rinnovata passione la statua del santo protettore. In migliaia, ieri sera, come sempre, hanno seguito San Michele, stringendo al cuore l'immagine del santo, anche scalzi, recitando preghiere e litanie, chiedendo una grazia, per sè o per un caro. Quest'anno la novità del passaggio dalla salita di via XX Settembre, per la chiusura del tratto di corso Vittorio Emanuele, interessato da lavori. Rispetto agli anni passati la folla è apparsa più numerosa e partecipe, segno non solo di una crescente devozione, di una società che vive momenti difficili e che cerca nella preghiera la via per uscire dal tunnel dei problemi quotidiani.  ...

"Truffa on line", un altro caso a Caltanissetta

"Truffa on line", un altro caso a Caltanissetta

Pagati 210 euro per merce mai arrivata

Cronaca  Un impiegato nisseno trentenne ha denunciato di essere stato vittima di truffa. Lo stesso, nei giorni scorsi, navigando su internet, su un noto sito di annunci online, individuava della merce – materiale idraulico – di suo interesse. Contattava quindi l’inserzionista, residente in altra regione d’Italia, al numero di telefono indicato sul sito, pattuendo con lo stesso la somma corrispettiva, 210 euro. Dopo aver effettuato il bonifico presso il conto indicato dall’inserzionista, il denunciante restava in attesa della merce. Passato quasi un mese dal pagamento ed essendo la merce non ancora consegnata, dopo vari e vani tentativi di ricontattare l’interlocutore al numero di telefono, l’impiegato sporgeva querela per truffa. "In genere, in questo tipo di truffa, la merce è venduta a più persone contemporaneamente e il truffatore, trattandosi di danno patrimoniale non rilevante e di delitto perseguibile a querela della persona...

Furto in un centro commerciale, fermate due sorelle

Entrambe si trovano ai domiciliari

Furto in un centro commerciale, fermate due sorelle

CronacaDue sorelle di Licata di 29 e 24 anni sono state arrestate durante il pomeriggio di ieri dai Carabinieri della Stazione di Villaseta. Entrambe sono state bloccate dai militari dell’Arma all’interno di uno dei tanti esercizi commerciali di abbigliamento di un centro commerciale grigentino. Dopo essere state fermate per un controllo, non avendo fornito alcuna valida giustificazione sul possesso di diversi capi d'abbigliamento, le stesse sono state accompagnate nella vicina caserma dell’Arma ed effettuate le necessarie verifiche per stabilire l’esatta dinamica dei fatti, quindi dichiarate in stato d’arresto ed tradotte nelle loro abitazioni di Licata ai domiciliari, in attesa dell’ulteriore corso di legge. La merce recuperata è stata sottoposta a sequestro unitamente ad un arnese utilizzato per disattivare alcuni congegni antitaccheggio. Furto aggravato in concorso, i reati ipotizzati dai Carabinieri proprio in relazione alle specifiche...

01/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Navigatore satellitare portato via da un furgone

Il mezzo era in sosta in via De Amicis

Navigatore satellitare portato via da un furgone

CronacaUn operaio nisseno quarantenne ha denunciato che, nei giorni scorsi, mentre si accingeva a prelevare il furgone Mercedes di proprietà della ditta per cui lavora, che poco prima aveva regolarmente parcheggiato in via De Amicis, trovava il vetro anteriore della portiera lato guida infranto. Ignoti s’impossessavano del navigatore satellitare di cui era dotato il mezzo....

01/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Parco urbano Achille Carusi, Ncd scrive a Modaffari

Parco urbano Achille Carusi, Ncd scrive a Modaffari

CronacaSan Cataldo - Il commissario del Nuovo centro destra, Bartolo Mangione, scrive al sindaco di San Cataldo, Modaffari: "Ti comunico il mio rammarico e ti esterno che hai commesso un errore politico con la tua ultima comunicazione sul Parco Urbano Achille Carusi. Non dimenticare che siamo entrati in Consiglio Comunale lo stesso anno (1998) e, come te, conosco vita, morte e miracoli di questi ultimi sedici anni politici. Quando ti attribuisci meriti che ad oggi, non sono tuoi commetti uno sbaglio". Mangione aggiunge: "La vicenda del Parco Achille Carusi, di trentacinque ettari, destinato allo sport e al tempo libero con aree attrezzate, di cui ti sei vantato essere promotore a seguito di una conferenza di servizi tra la tua giunta e la Forestale di Caltanissetta ad oggi "è tutta farina del centro destra". Mangione evidenzia: "Nel 1999 su idea dell’Assessore all’Urbanistica del Comune di San Cataldo Avv. Salvatore Emma fu firmata una convenzione tra l' Assessorato...

01/10/2014 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

ALTRE NOTIZIE

I video piu' visti della settimana