TCS News Home Page TCS News su Facebook Segui TCS News su Twitter Scarica la Nostra App
Sit-in di protesta dei dipendenti della Provincia Regionale di Caltanissetta

Sit-in di protesta dei dipendenti della Provincia Regionale di Caltanissetta

Politica I dipendenti della Provincia Regionale di Caltanissetta, così come quelli delle altre Province dell’isola, effettueranno in contemporanea un sit-in di protesta presso le rispettive Prefetture giovedì 28 maggio dalle ore 10 alle 12 per manifestare contro la politica dei tagli del Governo nazionale che condanna al default i nove Enti territoriali e contro l’inerzia del Governo regionale che ancora non riesce a far decollare la riforma dei nuovi liberi consorzi. La mancata riforma dei nuovi liberi consorzi – si legge in una nota congiunta segreterie sindacali– “determinerà, nel brevissimo termine, il dissesto degli Enti con conseguente problema nel pagamento degli stipendi e nelle proroghe dei contratti a termine, non escludendo nel medio periodo una seria minaccia per la salvaguardia occupazionale di tutti i lavoratori ed il definitivo smantellamento dei servizi pubblici gestiti dalle ex Province (viabilità, edilizia scolastica,...

Guida senza patente. Sorpreso due volte in un mese. Denunciato ventenne

Guida senza patente. Sorpreso due volte in un mese. Denunciato ventenne

Controllato dagli agenti in Via Niscemi a bordo di un motociclo Honda

Cronaca I poliziotti della sezione Volanti, nel corso dei  servizi di controllo del territorio, in Via Niscemi, intercettavano un ventenne, che transitava  a bordo di un motociclo Honda 150, nel quale riconoscevano un soggetto già segnalato circa un mese addietro per guida senza patente.Dal controllo successivo gli agenti avevano conferma che il giovane centauro era nuovamente privo del la patente di guida, poiché mai conseguita, e inoltre il motociclo era anche sprovvisto di assicurazione obbligatoria.Il giovane era quindi condotto in Questura  dove, dopo l’espletamento delle formalità di rito, era denunciato in stato di libertà alla competente A.G. e il mezzo sequestrato...

Ss 115: Scontro tra auto e pullman, un morto e un ferito grave

Ss 115: Scontro tra auto e pullman, un morto e un ferito grave

Cronaca

Un morto e un ferito grave è il bilancio dell'incidente stradale avvenuto questa mattina sulla strada statale 115, nei pressi del bivio per Realmonte. Per cause ancora sconosciute, lo scontro violento ha visto coinvolti una Audi A4 Sw e un pullman della ditta Lumia che si stava muovendo per andare a prendere gli studenti da accompagnare a scuola. Nell'impatto il pullman è finito fuori strada e il conducente, Gerlando Greco, 54 anni di Santa Elisabetta, è morto, mentre il conducente dell'Audi, un uomo di Partanna, in provincia di Trapani, è stato trasportato d'urgenza in ospedale. Per liberare l’automobilista i vigili del fuoco del Comando provinciale di Agrigento hanno dovuto lavorare per oltre mezz’ora. Sul posto per i rilievi sono intervenuti gli agenti della Polizia Stradale di Agrigento....

Perse la vita per incidente  sul lavoro presso un centro commerciale nel 2014

Perse la vita per incidente sul lavoro presso un centro commerciale nel 2014

Due agrigentini a giudizio immediato per omicidio colposo

Cronaca Su richiesta del sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento dott. Carlo CINQUE che ha diretto le indagini, il Tribunale di Agrigento ha disposto il giudizio immediato per due agrigentini ritenuti responsabili per la morte di Giuseppe Milizia, di anni 48, operaio di  Porto Empedocle  che nell’ottobre del 2014, a seguito della rottura di lastre di eternit poste a copertura del soffitto, perse la vita  precipitando dal tetto del centro commerciale “LE RONDINI”.  Sono stati i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Agrigento a fare luce sull’incidente che costò la vita all’operaio. Le indagini hanno consentito alle Fiamme Gialle di acquisire tutti gli elementi che hanno permesso di qualificare e circostanziare, con dovizia di particolari, le responsabilità penali dei due imputati i quali, durante gli interrogatori, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. In particolare, il preciso...

SEQUESTRATA PARTE DEL VIADOTTO “CINQUE ARCHI” DELLA A19 PA-CT.

Decreto di perquisizione presso la direzione dell' l'A.N.A.S.

SEQUESTRATA PARTE DEL VIADOTTO “CINQUE ARCHI” DELLA A19 PA-CT.

Cronaca   Il 27 maggio 2015, in mattinata, a Palermo (PA), presso la sede della direzione regionale siciliana dell’“A.N.A.S. s.p.a.” e ad Enna (EN), presso l’ufficio grande viabilità dell’”A.N.A.S. s.p.a.”, militari della Tenenza Carabinieri di San Cataldo e personale dell’aliquota ambiente e sanità della Sezione di P.G. della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Caltanissetta, hanno eseguito un decreto di perquisizione locale, emesso dalla suddetta Procura in data 22 maggio 2015, per la ricerca di documenti, progetti costruttivi, comunicazioni, provvedimenti manutentivi e ogni altro dato utile a ricostruire l’esatto processo costruttivo e di manutenzione relativo al viadotto autostradale “CINQUE ARCHI” posizionato sull’Autostrada A19 PA-CT. Nel medesimo contesto operativo e nell’ambito del suddetto procedimento penale, è stato eseguito altresì un decreto di...

27/05/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Falsi dentisti e fisioterapisti, 12 denunce tra Palermo e Trapani

 Falsi dentisti e fisioterapisti, 12 denunce tra Palermo e Trapani

CronacaI carabinieri del Nas di Palermo hanno denunciato 12 persone tra odontotecnici che si spacciavano per medici dentisti, falsi fisioterapisti, persone che li favorivano mettendo a disposizione le strutture mediche e un osteopata che si spacciava per medico ortopedico. A Palermo, in particolare, i carabinieri hanno individuato due odontotecnici che esercitavano attività di odontoiatra, pur non avendo mai conseguito la laurea. Si tratta di Giovanni Belviso, con studio al centro di Palermo, e Antonio Costa. Durante le indagini è emerso che Giovanni Belviso, al quale in passato era già stato sequestrato lo studio dentistico abusivo all'interno del quale svolgeva l'attività, continuava, nonostante ciò, ad esercitare la professione di dentista, smontando tutti i giorni la porta di accesso ai locali sequestrati, per poi rimontarla, a cessata attività, in modo tale da lasciare intatti i sigilli. I controlli del Nas a Trapani, Marsala e Mazara del Vallo...

27/05/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Tennis: Challenger "Città di Caltanissetta”, il 6 giugno si parte con le qualificazioni Video

  Tennis: Challenger "Città di Caltanissetta”, il 6 giugno si parte con le qualificazioni

Sport

Questa mattina, nella splendida cornice del TC Villa Amedeo, è stata presentata alla stampa e alle autorità locali, la XVII edizione del Torneo Internazionale Trofeo CMC Città di Caltanissetta, prova del circuito Atp Challenger Tour da 106.500 euro di montepremi. Si comincerà sabato 6 giugno con i match delle qualificazioni. La finale, domenica 14 giugno alle 18, sarà trasmessa in diretta dal canale Fit, Supertennis (satellite canale 224, digitale canale 64). La prova nissena,si colloca al secondo posto, alle spalle degli Internazionali Bnl d’Italia. A Caltanissetta saranno ben 5 i top 100 al via, lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas, il serbo Dusan Lajovic, il britannico Aljaz Bedene, l’azzurro Paolo Lorenzi, fresco vincitore del challenger di Eskisehir in Turchia e l’argentino Facundo Bagnis, finalista della passata edizione del torneo nisseno. Oltre a Lorenzi, i colori italiani saranno difesi dal giovane palermitano Marco Cecchinato,...

26/05/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Favara: Rapina in banca, arrestati 4 catanesi

Favara: Rapina in banca, arrestati 4 catanesi

CronacaLa Polizia di Stato nella giornata di ieri ha tratto in arresto cinque persone, tutte di origine catanese, ritenute responsabili della rapina avvenuta alle 15:10 circa, presso la filiale 777 della Banca Nuova di Favara, in via Kennedy. L'operazione è stata portata a termine dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento, diretti dal dirigente Giovanni Minardi, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Agrigento. Avevano pensato quasi a tutto: una donna alla guida (forse per dare meno nell’occhio), un camion che trasportava divani e materassi (così da poter giustificare la loro presenza ad Agrigento come se fosse stato un viaggio di lavoro) e i soldi del bottino della rapina suddivisi in più parti. Ma non avevano fatto i conti con la Squadra Mobile di Agrigento, che in pochi minuti li ha individuati, fermati ed arrestati. Pietro Antonino Zammataro, 33 anni, Francesco Nicolosi, 45 anni, Maria Luana Nigro, 34 anni, Antonino...

26/05/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Finanziati interventi con il Contratto d’Area di Gela per oltre 4 milioni di euro

Finanziati interventi con il Contratto d’Area di Gela per oltre 4 milioni di euro

Politica

L’Ufficio del Contratto d’Area di Gela della Provincia Regionale di Caltanissetta, ora Libero Consorzio Comunale, rende noto che con decreto del Direttore Generale del Ministero dello Sviluppo Economico sono state finanziate 4 infrastrutture ricadenti nell’area sud del territorio provinciale: i lavori di messa in sicurezza della S.P. 48 “Campobello di Licata – Falconara” per € 396.559, la condotta fognaria per il convogliamento dei reflui oleosi provenienti dall’Area industriale di Gela all’impianto TAS della Raffineria di Gela per € 1.557.585, i lavori di miglioramento e messa in sicurezza della strada vicinale Desusino – Tenutella del Comune di Butera per € 350.000 e il Piano d’insediamento Produttivo – 2° stralcio delle infrastrutture primarie del Comune di Mazzarino per € 900.000....

26/05/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

Caltanissetta, insediamento del questore Megale

Deposta corona d'alloro nel ricordo dei caduti

Caltanissetta, insediamento del questore Megale

Cronaca

Stamane il questore Bruno Megale si è insediato nel capoluogo nisseno. Alle ore 8,30 ha deposto una corona d'alloro (nella foto un momento), in memoria dei caduti della Polizia di Stato, presso il monumento antistante la Questura. Successivamente incontri con il prefetto e i funzionari della questura, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e il personale della Polizia di Stato. Domani, altri incontri istituzionali e i giornalisti.  ...

25/05/2015 di Redazione ... Leggi Condividi la notizia su Facebook

ALTRE NOTIZIE

I video piu' visti della settimana